martedì 23 aprile 2019    Registrazione  •  Login
 
   
 
   
   
   
 
 
Copertina

     
 

CESARE PERROTTA

con i disegni di CRISTINA RUSSO

Lo strano caso dell'insegnante che ascoltava con 4 orecchie

Favola moderna per adulti che vogliono ancora imparare

2013, pp. 32, ill. a colori, 17x24

Isbn 978-88-8276-393-0, euro 5,00

 

 
Stampa    
     
     
 

Saper comunicare e, soprattutto, saper ascoltare comporta esercizio e molta attenzione al nostro interlocutore.
La storia raccontata si presta ad essere letta da tutti gli adulti e, in modo particolare, da quelli impegnati nella scuola di ogni ordine e grado.
Una simpatica provocazione affinché nell’insegnare non sfugga mai l’attenzione alla relazione educativa.
E questo, vuole essere solo un punto di partenza…

 
Stampa    
     
Gli autori

Cesare Perrotta, si occupa di formazione in campo aziendale e in ambito socio-educativo. Esperto di comunicazione interpersonale, collabora da anni con associazioni ed istituti scolastici, di ogni ordine e grado, per la formazione e l’aggiornamento di educatori e docenti al fine di individuare e realizzare progetti con ragazzi/e e giovani. Da più di trent’anni è educatore e formatore dell’Agesci (Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani) per la quale ha scritto e collaborato alla redazione di altri testi e numerosi articoli per ragazzi e adulti, approfondendo le dinamiche legate all’adolescenza e al mondo giovanile in generale, finalizzati allo sviluppo di progetti individuali e di gruppo, nonché alla formazione di formatori. Ha da poco concluso un Master per divenire Counsellor in campo socio-educativo, con un occhio puntato anche alle aziende.

 

Cristina Russo, mi presento: frequento l’ultimo anno del Liceo Classico. Premettendo che le mie potenzialità artistiche sono fortemente opinabili, confesso di essermi divertita nell’eseguire questi pochi schizzi, accogliendo la proposta di un amico, con un pizzico di creatività e una buona dose di autoironia. Mi congedo con un immenso “grazie” per lo scrittore e un caloroso saluto ai lettori, con l’augurio e la speranza che accorrano numerosi.

 

indirizzi2.gif

 

 

deguzza@tin.it